FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

wedding@robertatorresan.it
Whatsapp +393938646988

Skip to Content

Category Archives: wedding planner roma

Matrimonio a Villa Aurelia: un Sogno diventa Realtà

Matrimonio a Villa Aurelia: un Sogno diventa Realtà.

Il sogno di Giulia e Federico è diventato realtà, questa è la storia del matrimonio a Villa Aurelia raccontato nella fotogallery di questo post. Un incredibile addatamento in stile country chic, ripensato su misura per dar vita ai sogni degli sposi nell’irripetibile contesto di Villa Aurelia.

La lussuosa location con una spettacolare vista su Roma è già di per sè uno dei luoghi più incantevoli per festeggiare un matrimonio a Roma, e questa volta lo scenario prescelto è stato quello del suo incredibile “Giardino Segreto”.

Wedding Planning & Design | Roberta Torresan

matrimonio a Villa Aurelia

matrimonio a Villa Aurelia

Dopo la cerimonia all’aperto, e l’aperitivo immerso tra il verde e le fontane del parco di Villa Aurelia, gli ospiti sono stati condotti verso il famoso Giardino Segreto, dove li aspettava un allestimento progettato e creato appositamente per l’evento.

Infatti, per Giulia e Federico, abbiamo realizzato una ambientazione molto calda ed elegante, sotto una struttura in legno, alla quale sono stati appesi dei lussuosi lampadari in cristalli e oro.

matrimonio a Villa Aurelia

matrimonio a Villa Aurelia

Sull’intera lunghezza dei tavoli, sono state adagiate delle composizioni floreali, fino a cadere verso il terreno. L’oro è stato richiamato sia nella posateria, sia nei sottopiatti.

La luce del tramonto, e successivamente il light design, hanno dato vita ad una atmosfera magica e sognante: i tratti ideali per un matrimonio a Villa Aurelia.

matrimonio a Villa Aurelia

matrimonio a Villa Aurelia

matrimonio a Villa Aurelia

matrimonio a Villa Aurelia

Si ringraziano: Rosella Antonelli, Design Solutions, Lincei Catering, Claudio Berrettoni.

Photo Credit Vinicio Ferri

CONTATTA ROBERTA TORRESAN

READ MORE

Wedding Training Experience: il Gran Finale

Wedding Training Experience: il Gran Finale.

Dopo una settimana di incontri con esperti, lezioni, sopralluoghi, esercitazioni e confronti, Wedding Training Experience 2017, organizzato da Centeus, si è chiuso con una serata che ha visto tutti i corsisti contribuire all’allestimento del party finale, sotto la guida di Giovanni Raspante floral designer di Stylosofie.

Il Gran Finale è culminato con una cena servita presso il ristorante del Borgo San Luigi, nella campagna senese, trasformata per l’occasione dal progetto scenografico di Roberta Torresan. Premiati per l’occasione anche i due migliori progetti studiati e presentati dai partecipanti al Wedding Training Experience, frutto di una settimana molto intensa di lavoro e di crescita personale.

Ospiti della giornata conclusiva anche Wedding Planner del calibro di Giorgia Fantin Borghi, Andrea Naar Alba, Costanza di Bianco Bouquet e Sandra di Getting Married in Italy. Presenti anche i rappresentanti dei Media Partners Elle Spose, Sposi Magazine, Zank You e Passione Wedding.

Hanno partecipato come sponsors e partners tecnici dell’evento:

Wedding Stationery Italia

Roberto Marchionne Films

Alessandro Iasevoli Photographer

Claudio Berrettoni

Design Solutions

StarDomes Allestimenti

Roma in Festa

Arkomedia

Simone Amaro Make Up

MaVe Studio

Roberta Torresan Wedding Training Experience

 

wedding training experience

READ MORE

Cosa fa una Wedding Planner? Domanda sbagliata!

Cosa fa una Wedding Planner? Domanda sbagliata!

Anche se sembra una semplice domanda, la risposta a “Che cosa fa una Wedding Planner?” cambia ad ogni cliente con il quale una wedding planner decide di lavorare.

Questa imprevedibilità è uno dei motivi principali per portarmi a dire che la domanda è sbagliata. La domanda corretta è “Che cosa può fare per Te una Wedding Planner?

Nonostante tutto il clamore che si è creato attorno alla professione di Wedding Planner infatti, ricevo ancora molte richieste di sposi affascinati dalle foto e dai video dei miei matrimoni, ma che mi chiedono in cosa consista esattamente il mio lavoro. Domanda pienamente legittima, dato che ogni wedding planner ha una sua filosofia ed una sua impostazione. Ma la risposta dipenderà molto anche dai desideri degli sposi stessi.

In questo post però vorrei evitare di parlare solo di me stessa, cercando invece di illustrare tutte le forme e tutti i modi con i quali una wedding planenr può venire incontro alle richieste degli sposi.

Tutto inizia con una semplice conversazione …

La consultazione iniziale

La consultazione iniziale tra la professionista e gli sposi serve per impostare le basi del rapporto e del progetto del matrimonio.

Quando una wedding planner incontra per la prima volta i clienti, la conversazione dovrebbe consistere principalmente nel conoscersi a vicenda, capire se ci sia un feeling; gli sposi illustreranno i loro desideri e risponderanno alle domande della wedding planner (non fidatevi di chi non vi fa domande e non vi ascolta). Poi sarà la wedding planner a spiegare il proprio metodo di lavoro e a stabilire gli steps successivi.

In genere, una wedding planner può ricevere un incarico full service o solo per la giornata delle nozze (wedding day coordinator), ma nel mezzo ci possono essere diverse formule ibride, a seconda di ciò che è più approrpriato per ogni coppia di sposi.

L’offerta economica quindi si baserà su quanto concordato con gli sposi, al fine di includere tutti i servizi necessari alla realizzazione del loro sogno, sulla base delle caratteristiche delle nozze da loro desiderate.

Vediamo però quali possono essere i servizi e i compiti che potranno fare al caso vostro, e che potranno o dovranno rientrare tra quelli che affiderete alla vostra wedding planner.

 

Wedding Day Coordinator

In questo caso la sposa si è già presa cura di tutti i preparativi pre-matrimonio, e tutti quello di cui ha bisogno è un aiuto per il giorno del matrimonio, quello che cerca è una persona alla quale affidare la regia del grande giorno, per assicurarsi che dietro le quinte ci possa essere una professionista in grado di far funzionare l’evento alla perfezione,

Come wedding day coordinator, la prima responsabilità sarà quella di verificare tutti i contratti di ogni fornitore che i clienti hanno scelto di assumere. Si metterà quindi in contatto con i fornitori circa una settimana prima del matrimonio, si presenterà e si assicurerà di avere i contatti di ciascuno di essi, sia per coordinarli al meglio il giorno delle nozze, sia in caso di emergenza.

Per garantire una giornata dell’evento che fili via liscia e perfetta, la wedding planner dovrà creare un cronoprogramma dettagliato che incorpori la timeline di ogni momento per tutta la durata del matrimonio. La sposa dovrebbe approvare la timeline, che verrà poi consegnata a tutti i fornitori per garantire che tutto sia in sintonia. In questa situazione l’armonia tra fornitori e wedding planner non è facile da creare ma una brava professionista non avrà paura di prendere il controllo e garantire che tutti siano perfettamente allineati.

 

Giorno del matrimonio

Il giorno delle nozze, la wedding planner deve arrivare presso la location prima di tutti, o comunque abbastanza presto per supervisionare tutti gli allestimenti e i preparativi di ogni fornitore coinvolto, e per risolvere tutte le questioni che possono insorgere all’ultimo momento.

La wedding planner deve essere il collegamento tra tutti i fornitori e gli sposi il giorno delle nozze, possibilmente alleviandoli da qualsiasi aspetto operativo e organizzativo. Ciò consentirà agli sposi di godersi appieno la giornata con i loro amici e la loro famiglia.

Quindi che cosa fa una wedding planner incaricata del coordinamento del giorno delle nozze? Fino a questo punto abbiamo già dato delle risposte piuttosto interessanti.

Il giorno del matrimonio è fatto di molti dettagli e soprattutto di tanta attenzione per gli ospiti. A prescindere dalla formula che avete scelto, ci sono wedding planners in grado di assistere sposi e invitati con una squadra affiatata, e che si prenderanno cura dei vostri ospiti fin dalla prenotazione degli hotels e dei trasferimenti.

 

Full Service

Naturalmente, non tutte le spose immaginano un matrimonio come quello delle fiabe della Disney, o forse sì! Ma molte di loro sono troppo impegnate con il loro lavoro e proprio non possono prendersi cura dei dettagli della pianificazione del loro matrimonio. In ogni caso, organizzare un matrimonio è un affare piuttosto complesso e, a meno che non si tratti di una cerimonia minimalista e con pochissimi ospiti, l’opzione della Wedding Planner Full Service è sempre la preferibile.

Perchè? Che cosa fa una Wedding Planner Full Service?

Molto semlicemente potrete concedervi il lusso di avere una professionista che si occuperà di tutto, garantendovi un livello di qualità decisamente molto alto.

Forse molti ancora non lo immaginano, ma strada facendo gli sposi si rendono presto conto che organizzare e creare un matrimonio è un compito davvero immane, ed un percorso lungo e denso di impegni. Per fortuna, l’esperienza accumulata da una professionista è ciò che verrà messo a vostra disposizione per far sì che tutto funzioni a meraviglia.

“Non immaginavo ci fosse così tanto da fare!” Questa è la frase che sento ripetere più spesso dagli sposi già poche settimane dopo il primo incontro. E allora vediamo in dettaglio i compiti principali di cui si occuperà una Wedding Planner Full Service.

 

Il Budget

In un modo o nell’altro, il budget influenzerà molte decisioni. Molto presto, già dalle prime fasi della pianificazione, la wedding planner dovrebbe avviare una discussione approfondita con i clienti per capire quale sia il loro budget per il matrimonio. Alcuni sposi non ne hanno la minima idea, o se ne sono fatti una idea completamente sbagliata, se rapportata ai loro desideri.

La Wedding Planner sa trasformare le richieste degli sposi in un budget molto dettagliato e molto vicino alle spese finali e reali. Il tutto in poco tempo. Questo aiuta gli sposi a capire se le loro aspettative siano realizzabili o se invece devono cambiare qualcosa, in eccesso come in difetto.

Nonostante la sua importanza, il budget comunque non è scolpito nella pietra. Durante le varie fasi del progetto, vedo spesso sposi innamorarsi di idee e proposte che accendono i loro occhi, e improvvisamente il budget viene alzato per realizzare un sogno che nel frattempo sta prendendo corpo. La wedding planner deve tenere il passo con aspettative che cambiano e aggiustare le proposte di conseguenza.

 

Location

Una volta poste le basi del rapporto con gli sposi, è il momento di iniziare la ricerca della location. Confrontare diverse location può essere uno dei lavori più complicati in risposta alla domanda iniziale: “Che cosa fa una wedding planner?” , soprattutto perchè è proprio lì dove si crea il massimo valore emozionale per gli sposi.

Ogni location genera diverse emozioni e fa scattare l’immaginazione per iniziare a sognare i momenti che verranno vissuti il giorno delle nozze. Sarà la wedding planner a dover interpretare quelle emozioni negli sposi e carpirle fin dalla prima visita.

Prima di prendere una decisione nel merito, il supporto della professionista diventa prezioso per valutare prezzi, servizi opzionali, sovraprezzi, piani B, e soprattutto disponibilità. Se una location non è disponibile per una data specifica che gli sposi hanno definito come imprescindibile, poi il lavoro diventa molto più semplice. Questo può sconvolgere gli sposi, ma il lavoro della wedding planner è quello di fornire le migliori opzioni possibili per ogni coppia, ed essere in grado di escludere una location accelera il processo di selezione, che a volte rischia di protrarsi troppo a lungo, tra dubbi e indecisioni.

E ‘importante mantenere un approccio empatico ma pragmatico con le coppie: la wedding planner deve assolutamente capire cosa desiderano gli sposi, e quale sia il loro sogno più grande. Solo così riuscirà a trovare la location ideale per loro!

Anche dopo aver scelto la location, il lavoro è ancora molto lungo, ma se la vostra wedding planner ha un rapporto privilegiato con le location che avete visitato, non vi saranno nè segreti nè sorprese; sarà lei a guidarvi nella lettura e nella comprensione del contratto, oltre a gestire il rapporto con la location prescelta, fino al giorno del vostro matrimonio.

 

I fornitori

Dopo avere progettato lo stile e il mood del matrimonio (per questo vi serve una vera e propria Wedding Designer!) è il momento di iniziare a selezionare fornitori. Questi saranno quelli più adatti alla realizzazione del ricevimento che la Wedding Planner ha proposto agli sposi e concordato con loro, meglio se presentando bozzetti e progetti.

Ecco perchè la Wedding Planner vi proporrà di incontrare una selezione dei fornitori che avrà ritenuto essere i migliori e i più appropriati per concretizzare il vostro matrimonio. Saranno poi gli sposi ad entrare in sintonia con quelli che diventeranno la loro scelta finale.

Alcuni sposi hanno difficoltà nel prendere decisioni e possono sentirsi sopraffatti  da dubbi e insicurezze: una brava professionista li accompagna agli incontri e li aiuta a farsi una idea più informata e completa per ogni fornitore. Altri sposi possono avere poco tempo a disposizione, oppure se stanno organizzando un Destination Wedding potrebbero essere in grado di fare un solo incontro prima del matrimonio.

In questi casi l’esperienza e le conoscenze dirette della wedding planner diventano ancora più determinanti perchè la fiducia degli sposi verrà riposta interamente in lei, ovviamente insieme a tutte le responsabilità che ne conseguono.

Torniamo alla doanda iniziale: “Cosa fa una Wedding Planner?” Come avete visto il lavoro della wedding planner può articolarsi su molti più fronti, e maggiore sarà la professionalità, maggiori le responsabilità, e di conseguenza migliori i risultati garantiti agli sposi.

 

Trasformare la Magia in Realtà

Dopo che location e fornitori sono stati scelti e prenotati, gli sposi iniziano un percorso durante il quale avranno bisogno di un prezioso aiuto, per tutti quei dettagli che renderanno il matrimonio il giorno magico che hanno sempre immaginato.

Una wedding planner può aiutare la sposa nella selezione dell’abito, accompagnandola agli appuntamenti presso gli ateliers, e altrettanto può fare con lo sposo.

E’ fondamentale seguire passo dopo passo la realizzazione di centritavola, allestimenti e decorazioni floreali, perchè la wedding planner dovrà garantire la riuscita dell’effetto wow sognato dagli sposi. Aiuterà gli sposi a scegliere la wedding cake, i colori di ogni dettaglio, e a selezionare il menu, sedendo al loro fianco durante le prove del cosiddetto tasting, con i catering selezionati. Tutto ciò mentre sarà proprio lei a tenere d’occhio il budget degli sposi.

E non dimenticate tutta la Wedding Stationery! Stiamo parlando di Save the Date, inviti, partecipazioni, menu, segnaposti, libretti messa, tableau e via dicendo. Servirà un progetto coordinato e una wedding planner in grado di studiare un logo per gli sposi, un sito web dedicato e tutte le stampe necessarie. E anche quando gli sposi saranno in ritardo nella compilazione della lista degli invitati, lei sarà al loro fianco…

 

Conclusioni

Dal momento che non esiste un matrimonio uguale ad un altro, la risposta alla domanda: “Che cosa fa una Wedding Planner ?” non sarà mai una sola e prevedibile. E credetemi, non ho citato in questo articolo tutti ma proprio tutti i compiti che spesso vengono affidati a noi wedding planners dai nostri sposi.

Comunque sia, inviamo questo messaggio: il nostro dovere primario è quello di soddisfare le preoccupazioni che la sposa aveva quando ha deciso di cercare una wedding planner. E’ un compito difficile e mai uguale al precedente, soprattutto perchè stiamo giocando un ruolo fondamentale nel realizzare i sogni di due persone che si amano.

 

Roberta Torresan Wedding Planner & Designer

READ MORE

Tutto quello che devi sapere sul tuo Destination Wedding

Tutto quello che devi sapere sul tuo Destination Wedding.

Destination Wedding, ovvero matrimonio all’estero, o in località lontane da casa; non solo per gli sposi ma anche per gli ospiti.

Organizzo molti Destination Wedding in Italia, rappresentano una larga parte dei miei matrimoni; sono spesso stranieri che scelgono Roma o altre splendide località Italiane perchè desiderano un matrimonio in un luogo ricco di storia, arte, bellezza; o semplicemente perchè se ne sono innamorati durante una vacanza.

Ma Roma è scelta anche da coppie italiane, così come molti Italiani all’estero preferiscono tornare in patria per celebrare il loro matrimonio, spesso anche quando uno dei due non è di nazionalità italiana.

In tutti questi casi ci sono alcuni specifici elementi da considerare fin da subito, prima di iniziare a pianificare il proprio matrimonio in Italia.

Innanzitutto la procedura burocratica può richiedere diverso tempo, sia nel caso di rito religioso che civile. Ma questo è un aspetto che una brava Destination Wedding Planner saprà risolvere e seguire passo dopo passo per vostro conto.

Il tempo sarà chiaramente un elemento importantissimo da prendere in considerazione. E non parlo del meteo. Vivere a centinaia o migliaia di kilometri di distanza non permette molti incontri e sopralluoghi con la presenza degli sposi, quindi i pochi giorni a disposizione andranno programmati molto sapientemente, e sfruttati al meglio; qui l’efficienza e le doti organizzative della wedding planner devono uscire allo scoperto senza esitazioni.

Non c’è tempo nè spazio per tentennamenti, dubbi e ripensamenti tardivi. Per definizione, un destination wedding richiede idee chiare e un certo decisionismo fin dall’inizio; o perlomeno a partire da quando progetto, location e fil rouge sono stati individuati insieme agli sposi.

I cambiamenti di programma non mancheranno di sicuro e la wedding planner farà di tutto per soddisfare gli ultimi desideri della sposa, ma dovrà tenere in carreggiata gli sposi, quando saranno tentati di rivedere le loro scelte rischiando di far saltare la data tanto sospirata.

 

damigelle destination wedding

 

La logistica è un aspetto molto delicato e complesso, soprattutto quando gli invitati arrivano da diverse località e da diversi paesi del mondo. Non è la prima volta che organizzo prenotazioni di hotels e trasferimenti per ospiti internazionali, provenienti da mezzo mondo, e che hanno tutti esigenze differenti. Bisogna comunicare con tutti e con largo anticipo, perchè si deve garantire agli sposi la massima efficienza nelle prenotazioni e negli spostamenti.

Il giorno del matrimonio è ancora più impegnativo, quando gli invitati vanno trasferiti dagli hotels al luogo della cerimonia, per poi spostarsi al ricevimento e ritorno. La macchina organizzativa è complessa e deve muoversi con un unico grande obiettivo: se gli ospiti sono soddisfatti, lo saranno anche gli sposi.

A volte anche i fornitori arrivano dall’estero; parlo di fotografi, videomakers o musicisti, che vanno supportati e coordinati per contribuire al successo dell’evento , e ovviamente non è esattamente come averli in città tutti i giorni. Al contempo, i fornitori Italiani vanno scelti e suggeriti con grande cura agli sposi stranieri, perchè riporranno tutta la loro fiducia nella consulenza della wedding planner.

E se il Destination Wedding prende la strada inversa, dall’Italia verso l’estero? Le considerazioni non sono molto diverse: vale sopratuttto il principio di sapersi affidare ad una professionista in grado di fare un lavoro duro e minuzioso ascoltando le richieste degli sposi, e che poi metta insieme una sqadra affiatata di fornitori, di cui riesca a tenere le fila coordinandoli alla perfezione.

 

Roberta Torresan Wedding Planner & Designer

 

 

 

 

READ MORE

Matrimoni Shabby Chic, Rustic e Vintage: ad ogni termine il suo significato

Matrimoni Shabby Chic, Rustic e Vintage: ad ogni termine il suo significato.

Quindi che cosa significano? Qual è la differenza tra Vintage, Rustic e Shabby Chic? Facciamo un po’ d’ordine.

Questi sono i tre termini che trovate sempre più spesso sul web e sui social media per descrivere un tema di nozze, ma molto spesso sono usati in modo interscambiabile o ancora più spesso in modo non corretto.

Un modo semplice per fare chiarezza e capire a cosa si riferisce ciascuno di questi termini è quello di collegarli alle rispettive categorie.

Quando parliamo di un matrimonio vintage, ci riferiamo ad un tema che si ispira ad un periodo del passato.

Un tema d’epoca è quello che utilizza oggetti e allestimenti che si ispirano una determinata epoca, come gli anni ’20 . Utilizzare ad esempio vecchie valigie usate o macchine da scrivere, un’auto d’epoca per la sposa, pizzi retro e porcellana floreale, sono tutti ottimi esempi di decorazioni per un matrimonio vintage.

Cosa che può causare una certa confusione è che, mentre alcuni elementi possono anche essere definiti shabby chic, questi ultimi non sono tutti vintage.

 

centrotavola_anni20_matrimonio

 

Quando parliamo di un rustic wedding, facciamo riferimento al luogo dove il matrimonio si tiene.

Un Rustic Wedding descrive un matrimonio che tipicamente si svolge all’aria aperta, in campagna o in una location adattata allo scopo di ricreare una ambientazione bucolica.

Usare il legno grezzo, colori nei toni della terra, piante verdi e fiori di campo, balle di fieno, sono tutti elementi che contribuiscono all’allestimento di un Rustic Wedding.

Quando parliamo di una matrimonio shabby chic, stiamo citando uno stile ben definito.

Il termine Shabby Chic è usato per descrivere un particolare stile, sia per quanto concerne il mood di tutto il matrimonio, sia per l’utilizzo di oggetti e decorazioni  connotati da un look invecchiato, trasandato ma romantico.

Questo è il motivo di cui sopra ho accennato al fatto che alcuni oggetti d’epoca possono anche essere definiti “shabby chic” poiché possono avere un aspetto romanticamente trasandato; ma non tutti gli elementi shabby chic sono vintage, dal momento che un aspetto invecchiato non comporta per forza l’appartenenza ad un’epoca passata.

 

Roberta Torresan Wedding Planner & Designer

READ MORE

I Bouquet delle Spose: le foto più belle dell’anno

I Bouquet delle Spose: le foto più belle dell’anno.

I Bouquet delle spose sono sempre tra i principali protagonisti di ogni matrimonio; non c’è invitata che non si soffermi ad osservarne colori e dettagli, e una di loro lo raccoglierà diventandone la inaspettata destinataria, a fine serata.

Ogni sposa crea un legame speciale con il proprio bouquet, che diventerà uno dei ricordi più speciali, sempre al centro delle foto più belle del giorno delle sue nozze. I Bouquet delle Spose sono gli elementi attorno ai quali ruotano i progetti di floral design, richiamandone il tema e impreziosendolo addosso alla sposa stessa.

Ho raccolto qui alcune delle foto più belle dell’anno, tutte focalizzate sul bouquet e sulla sua sposa. Quasi un intreccio indissolubile e intriso di magia.

I Fotografi che li hanno immortalati, quasi dipinti direi, li hanno esaltati e usati per farli diventare dei gioielli addosso ad ogni sposa.

I Floral Designers che ne hanno concepito la composizione sono artisti capaci di immaginarne le emozioni che ne scaturiranno quando faranno la loro comparsa sulla scena del matrimonio.

Fateli diventare vostra fonte di ispirazione, perchè dopo essere stati al centro dei miei matrimoni possano trasmettere idee e sensazioni capaci di rivivere tra le mani di un’altra bellissima sposa.

 

Tutte le foto qui riprodotte sono tratte da matrimoni creati e organizzati da Roberta Torresan Wedding Planner & Designer.

 

bouquet delle spose

 

Floral Design Credits | Alberto Manzone, Giovanni Raspante Stylosofie, Rosella Antonelli, Tearose.

Photography Credits | Vinicio Ferri, VD Image, Pure White Phography.

 

Leggi anche: Il Bouquet della Sposa, 4 Regole Fondamentali.

 

Roberta Torresan Wedding Planner & Designer

 

READ MORE

Una Festa di Compleanno a Villa Miani

Una Festa di Compleanno a Villa Miani.

Quando si tratta di festeggiare un evento importante, come il 40° compleanno, la scelta di un luogo come Villa Miani a Roma offre sempre una serata memorabile. Questa è stata la decisione di Enzo per la sua festa di compleanno, e i suoi ospiti hanno vissuto una serata veramente speciale, godendo della magica vista notturna su Roma che solo una location unica come Villa Miani può offrire.

Dopo il buffet d’apertura sulla terrazza panoramica a base di antipasti e aperitivo, con un suadente sottofondo di musica live, gli ospiti si sono accomodati nella sala interna al terzo piano della villa; protagonista dell’allestimento un tavolo imperiale allestito per la festa di compleanno con dei centrotavola rosso e fucsia, impreziositi da dei fili di cristalli, e sapientemente abbinati a candele e candelabri in tema vagamente retro.

Assolutamente azzeccata la scelta dei bicchieri, bordati oro, colore che si ripete nei segnaposto e nel menu, dove fa anche la sua comparsa un font in perfetto stile Great Gatsby. E non potevano di certo mancare le luci sul perimetro della sala, a rimarcare i colori dell’allestimento di questa festa di compleanno a Villa Miani.

 

birthday_villamiani compleanno_roma menu compleanno Villa Miani festa compleanno a Villa Miani compleanno lusso Roma festa compleanno wedding planner Roma festa compleanno Roma Villa Miani

 

Roberta Torresan Wedding Planner & Designer

READ MORE

In copertina: il Matrimonio di Sergio e Silvia

In copertina: il Matrimonio di Sergio e Silvia

Il matrimonio di Sergio e Silvia Parisse è stato al centro dell’attenzione dei media (lui è il capitano della nazionale italiana di rugby); eppure si è trattato di un matrimonio molto lontano dal classico clichè delle nozze vip, così come vengono spesso descritte.

Conosco Silvia grazie ad una amicizia in comune. Ci siamo incontrate per la prima volta a fine estate, e abbiamo iniziato a progettare il suo matrimonio con Sergio con largo anticipo, e ho capito subito che Silvia desiderava essere sicura che fosse tutto perfetto e programmato per tempo. Voleva un ricevimento che rispecchiasse uno stile sobrio ed elegante e questa è stata la mia linea guida per tutto il tempo dedicato alla creazione del suo Sì.

Il loro vero sogno era proprio quello di sposarsi in chiesa, e la sposa è apparsa con un abito Inbal Dror, che ha scelto per il suo tocco sexy, e con un romanticissimo bouquet di sole calle.

Il matrimonio di Sergio e Silvia è poi proseguito con un ricevimento a Villa Miani, dove abbiamo allestito il cocktail nel giardino con vista mozzafiato su Roma, mentre il ricevimento è poi proseguito sulla terrazza. Villa Miani è stata illuminata con un delicato gioco di light design, mentre i centrotavola e le candele hanno donato quella atmosfera elegantemente soft che gli sposi tanto desideravano condividere con i loro ospiti.

Il ricevimento è terminato con il taglio di una meravigliosa wedding cake e la degustazione di una scenografica confettata creata appositamente per gli sposi all’interno di una delle sale più belle della villa. Non poteva mancare la festa finale con gli amici, e le danze sono proseguite fino a notte fonda.

Quelle che vedete in questo post sono le foto espressamente autorizzate dagli sposi; per tutte quelle degli allestimenti di cerimonia e ricevimento vi invito a visitare questa fotogallery.

 

matrimonio di sergio parisse matrimonio di sergio parisse matrimonio di sergio parissematrimonio di sergio parisse matrimonio di sergio parisse

matrimonio di sergio parisse

 

Roberta Torresan Wedding Planner & Designer

READ MORE

Una Destination Wedding Planner in Italia

Una Destination Wedding Planner in Italia.

Non c’è dubbio che lavorare come una Destination Wedding Planner in Italia sia un privilegio, e questa professione mi mette in contatto con coppie (e ospiti) provenienti da tutto il mondo. Sposi da diversi paesi scelgono l’Italia, e Roma in particolare, per un matrimonio indimenticabile, con la possibilità di segliere tra incredibili location, incastonate negli angoli più suggestivi del nostro stivale.

Le richieste dall’estero sono spesso diverse da quelle dei nostri connazionali e, mondo anglosassone a parte, ogni nazione fa testo a sè, dovendo imparare a soddisfare tradizioni e riti a volte decisamente originali; non è solo una questione religiosa, anche se spesso questo è un aspetto veramente importante con cui doversi misurare e preparare.

A dire il vero il fattore che accomuna tutti questi sposi, e che diventa la reale qualità che una destination wedding planner in Italia deve soddisfare, è la richiesta per un servizio creativo ed organizzativo di altissima qualità; chi sceglie un matrimonio in Italia infatti, ne ama l’arte, la storia e la cultura, e ne apprezza l’eccellenza. Di conseguenza gli sposi desiderano ed esigono un giorno incantato, perfetto in ogni dettaglio, e dei ricordi all’altezza di aspettative ben sopra la media.

Quello che potete apprezzare in queste foto di Pure White, sono alcuni dei dettagli studiati per un classico Destination Wedding realizzato a Villa Miani a Roma, una delle location più scelte dagli sposi stranieri che scelgono la nostra capitale per coronare le loro nozze da sogno.

La cerimonia all’aperto è senz’altro uno degli elementi più tipici di questi matrimoni, e se realizzata ad arte è davvero un momento pieno di magia e romanticismo. Il giardino di Villa Miani è un luogo speciale, con una vista panoramica che abbraccia tutta Roma, e difficilmente sposi ed ospiti faticheranno ad innamorarsene.

Il cocktail post cerimonia ha sfruttato gli ampi spazi verdi panoramici di fronte alla villa, con un allestimento fortmemente scenografico, incentrato su un elemento centrale dove gli ospiti hanno potuto trovare una bottiglia di champagne personalizzata, recante un biglietto che ha poi fatto da guida per trovare il posto a tavola di ciascuno.

Il ricevimento serale sulla terrazza e il taglio della torta all’ultimo piano, hanno visto un rincorrersi di dettagli coordinati con il tema del matrimonio, dalla wedding stationery ai centrotavola floreali. Per assecondare i gusti della sposa, l’allestimento è stato anche impreziosito da alcuni oggetti dal sapore retro, dal grammofono alla macchina da scrivere, fino ad uno spettacolare specchio dorato vintage.

Roberta Torresan – Destination Wedding Planner in Italia

 

wedding planner in Italia

wedding planner In Italia
wedding planner in Italia
wedding planner in Italia

 

> Vai alla FotoGallery completa

READ MORE

Il fascino gitano del Matrimonio Boho Chic

Il fascino gitano del Matrimonio Boho Chic.

Il Matrimonio Boho Chic è ormai diventato molto popolare negli ultimi anni anche in Italia; e la tendenza si sta espandendo sempre di più, dato che le spose sembrano apprezzare molto questo tema.

In effetti sempre più sposi sono alla ricerca di idee per personalizzare le proprie nozze, meglio se optando per temi non convenzionali e lontani dalla tradizione; il fascino e l’originalità del matrimonio boho chic fanno il resto, ammaliando tante spose letteralmente innamorate di questo stile.

matrimonio boho chic

Il matrimonio boho chic può essere in effetti descritto come uno stile bohemien ricco di elementi eclettici ed estremamente romantici, dove prevalgono richiami gitani. La tradizione si mescola alla creatività, ed il comfort ne ispira l’eleganza.

Un matrimonio come questo non può pertanto essere confinato solo in location classiche, ma si presta benissimo per varcare i confini del protocollo, per poter allestire indimenticabili ricevimenti anche in giardini, cortili, parchi e spiagge o fienili, e ovunque un luogo possa solleticare la fantasia degli sposi o della wedding planner. Ogni luogo può adattarsi ad un matrimonio boho chic, dove la coppia possa sentirsi felice e i loro ospiti rilassati.

Il dress code sarà molto flessibile e poco restrittivo, mentre  il comfort di ogni singolo invitato dovrebbe essere la preoccupazione principale. Colori vivaci ed elementi piuttosto insoliti per le decorazioni sono ammessi più che in qualsiasi altro stile di nozze.
Se in perfetto stlile bohemien sceglierete di evitare l’abito da sposa classico, considerate l’abbinamento con una coroncina di fiori ed una leggera aggiunta di verde tra i capelli. Privilegiate dunque un abito morbido e naturale, magari con una scollatura audace, oppure una maxi gonna con spacchi, o maniche a campana, un top aderente e piedi nudi…

matrimonio boho chic a primavera

L’allestimento rifletterà tutti ciò che avrete fantasticato, e la wedding planner si potrà sbizzarrire riempiendo la location di di nastri colorati, fiori di campo, ghirlande, piume e paillettes, polvere d’oro, enormi candele, cuscini, oggetti in vetro d’epoca e qualsiasi altro elemento d’arredo assolutamente fuori dagli schemi più classici.

Anche l’intrattenimento musicale dovrà rispecchiare la vostra scelta, e i vostri gusti dovranno fare rima con informalità, improvvisazione e divertimento. Per quanto riguarda invece le foto e i video, non dimenticate di allestire uno scenografico e coinvolgente Photobooth: sarà apprezzatissimo se riuscirete a centrarne il tema.

Cosa dire invece dell’ecosostenibilità? Il rispetto per l’ambiente, in tutte le sue declinazioni, è certamente uno di quegli elementi che più di ogni altro ben si abbinano ad un matrimonio boho chic.

Un ultimo consiglio: lo stile bohemien è una scelta ben connotata e non può essere dettata soltanto dalla moda del momento, ma deve avere un riscontro nella personalità e nei gusti degli sposi, per non parlare dei loro ospiti; una riflessione ben ponderata vi eviterà di sentirvi a disagio proprio nel giorno del vostro matrimonio.

 

Roberta Torresan Wedding Planner & Designer

READ MORE